25-03-2021

25 MARZO: GIORNATA NAZIONALE DEDICATA A DANTE ALIGHIERI, IN MEMORIA DELL'INCIPIT DEL SUO IMMORTALE CAPOLAVORO, LA DIVINA COMMEDIA, A 700 ANNI DALLA SCOMPARSA, AVVENUTA NEL 1321, A RAVENNA, DOPO VENTANNI DI ESILIO DA FIRENZE. ESPONENTI DELLE ISTITUZIONI, DELLA POLITICA, DELLA CULTURA E DEL GIORNALISMO SI AFFANNANO, STAMANE, A CELEBRARE L'OPERA, LA VICENDA UMANA E LA LEZIONE MORALE DEL NOSTRO SOMMO POETA. UNA LEZIONE MORALE, PURTROPPO, TRADITA NON SOLO NEI SECOLI PASSATI O L'ALTRO IERI, MA ANCHE OGGI, DA UNA CLASSE DIRIGENTE, INCAPACE E INIDONEA A GUIDARE IL NOSTRO PAESE. COSA AVREBBE SCRITTO DANTE DEL DISASTRO PRESENTE, SANITARIO ED ECONOMICO, CAUSATO DALLA STESSA IMPERIZIA E DALLA STESSA IMPROVVISAZIONE, CHE CI SGOVERNA DA SECOLI? IN QUALE GIRONE DELL'INFERNO AVREBBE COLLOCATO IL CETO POLITICO ATTUALE? CELEBRARE DANTE A PAROLE NON BASTA! ANZI, RISULTA DEL TUTTO OFFENSIVO!



Frontespizio dell'edizione giolitina, la prima intitolata La Divina Comedia (1555)

Scarica la notizia in pdf