21-01-2021

«Mentre il Paese langue, squassato da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti, il degrado politico- istituzionale sta precipitando ad un livello di non ritorno. Il governo Conte-Ciampolino (ministro dell'Agricoltura?) è l'emblema di questa indegnità e di questa mancanza di rispetto delle regole democratiche. Lo strumentale spacchettamento dei ministeri per "acquistare" adesioni, a supporto di una maggioranza allo sbando, sarebbe l'ultimo atto della corruttela politica in atto da giorni e della crisi del nostro sistema democratico. Il Partito democratico sta tradendo tutta la sua storia politica, al guinzaglio dei Cinquestelle, che non possono vantare alcuna storia, ma soltanto una cronaca di falsi valori, peraltro rinnegati nell'esercizio del potere». Lo dichiara il segretario generale di Unimpresa, Raffaele Lauro.

Scarica la notizia in pdf