Linkedin Rss

RAFFAELE LAURO

Questo sito illustra gli elementi biografici essenziali di Raffaele Lauro, riferiti, in particolare, alla formazione culturale, all’attività di docente, di saggista, di pubblicista, di regista, di amministratore locale, di rappresentante delle istituzioni e di politico. Raccoglie, inoltre, in maniera più diffusa e documentata, con un'ampia rassegna stampa, l’intera opera narrativa dello scrittore, a partire dall’esordio, nel 1987, con il romanzo “Roma a due piazze”, Premio Chianciano di Narrativa Opera Prima 1987, fino all'ultimo romanzo, “Don Alfonso 1890 - Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi” (2017). 

L’opera narrativa è composta da quindici romanzi, pubblicati dal 1987 al 2017.

Nel decennale della scomparsa di Aniello (Nello) Lauro (2008-2018), il prossimo novembre, sarà presentato, per la prima volta a Lugano, nel corso delle manifestazioni di tributo alla memoria del grande manager alberghiero, sul tema “Nello Lauro e Lugano”, il romanzo biografico, in inglese e in italiano, dedicato da Raffaele Lauro al fratello, dal titolo “Cossiga Suite”, recante la storica prefazione di Francesco Cossiga.

Ritratto di Raffaele Lauro. A.Pincherle, Firenze, 1991

Raffaele Lauro, 2017

ANIELLO LAURO E LUGANO: 40 ANNI D’AMORE

LUGANO/SORRENTO. LA CITTÀ SVIZZERA E LA FAMIGLIA LAURO ONORERANNO, NEL NOVEMBRE 2018, LA MEMORIA DEL MANAGER ALBERGHIERO ANIELLO LAURO CON UN PUBBLICO TRIBUTO, CHE SARÀ RINNOVATO A SORRENTO NEL 2019. Con il Patrocinio della Città di Lugano e in collaborazione con il Polo Culturale LAC (Lugano Arte Cultura), la famiglia Lauro organizzerà, nel novembre 2018 a Lugano, un tributo per commemorare il decennale della scomparsa di Aniello Lauro. Mitico general manager del Grand Hôtel Splendide Royal, nonché indimenticabile animatore della vita sociale, culturale ed economica di Lugano. “Aniello Lauro e Lugano: 40 anni d’amore”presenta un nutrito programma che avrà come prestigiosa location il LAC e sarà articolato in due mostre storiche, una fotografica e una pittorica, cui seguirà la presentazione ufficiale della biografia del manager di origini sorrentine, dal titolo “Cossiga Suite”, edita da Golden Gate Edizioni. Scritta dal fratello Raffaele Lauro ha la prefazione del compianto ex-presidente della Repubblica Italiana, Francesco Cossiga, amico dello scomparso e innamorato di Lugano. La mostra fotografica testimonierà il percorso professionale di Lauro, a Lugano, dal 1965 al 2008, e le sue prestigiose amicizie internazionali, attraverso una straordinaria galleria di immagini con personalità delle istituzioni, della politica, dell’economia, della finanza, dell’arte, dello spettacolo e, in particolare, della lirica, passione da lui coltivata, insieme con l’arte pittorica. La mostra dei quadri documenterà l’amore di Aniello Lauro per la pittura, ispirato dal barone Hans Heinrich Thyssen-Bornemisza e alimentato dall’amicizia con il grande collezionista d’arte. La manifestazione di tributo sarà inaugurata sabato 24 novembre 2018, alle ore 18.00, presso la sede del LAC dall’onorevole Marco Borradori, Sindaco di Lugano, alla presenza del Sindaco di Sorrento, avvocato Giuseppe Cuomo, e dell’onorevole Roberto Badaracco, Responsabile del Dicastero cultura, sport, eventi. Le mostre resteranno aperte al pubblico dei visitatori, con accesso gratuito, anche domenica 25 novembre, dalle 10,00 alle 12,00. Seguiranno, dopo i saluti delle autorità, le testimonianze degli amici e la proiezione di una video-sintesi delle interviste radiotelevisive rilasciate negli anni dal protagonista e la presentazione della biografia, con autorevoli relatori. Uno speciale dedicato all’evento, in inglese e in italiano, curatodal magazine svizzero “ExcellenceMagazine.Luxury”, sarà distribuito agli invitati a ricordo della commemorazione. Le manifestazioni verranno concluse con un ricevimento per gli ospiti provenienti da tutto il mondo. Il tributo sarà ripetuto, nel 2019, a Sorrento, terra di origine e di formazione di Lauro, emblema dell’arte dell’accoglienza, con il Patrocinio della Città di Sorrento. Il ricordo della figura di Aniello Lauro, quindi, collegherà idealmente due tra le più famose mete del turismo mondiale.

TRIBUTO AD ANIELLO LAURO (Speciale del Magazine EXCELLENCE, novembre 2018)

SORRENTO. BATTESIMO ISTITUZIONALE E SERATA-EVENTO SPETTACOLARE PER LA NUOVA COLLEZIONE DI PROFUMI “SORRENTE NOSTALGIE”

Un battesimo istituzionale di eccezione, a Sorrento, e una spettacolare serata-evento, a Vico Equense, al Grand Hôtel Moon Valley, per la presentazione della nuova collezione di profumi “Sorrente Nostalgie”, creata dallo stilista romano Mauro Lorenzi, con il suo brand “Mauro Lorenzi Profumi” (www.maurolorenziprofumi.com). Due interventi di grandissimo interesse, sul piano della promozione turistica e del marketing territoriale, del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, e del presidente della Federalberghi della Campania, Costanzo Iaccarino, nell’incontro-stampa della mattina, al Palazzo Municipale di Sorrento, moderato dal giornalista Ciriaco Viggiano, hanno sottolineato la qualità e l’originalità delle due fragranze: L’Orange e La Mer. “Prodotti simili di eccellenza - ha sottolineato Cuomo - contribuiscono a promuovere l’immagine di Sorrento nel mondo, in virtù della loro capacità di esaltare elementi caratteristici della nostra terra, come gli agrumi e il mare”. “La nuova collezione di Mauro Lorenzi - ha aggiunto Iaccarino - concorre a rafforzare il nostro brand territoriale e a valorizzare quella cultura dell’ospitalità che ha fatto di Sorrento una delle mete turistiche più ambite al mondo”. Lorenzi, da parte sua, ha ringraziato le autorità per l’accoglienza, sottolineando come queste sue nuove “creature” rappresentino un omaggio a una località, alla quale è affettivamente legato da anni: “Il mio impegno creativo e imprenditoriale è stato mosso da questi sentimenti e si è concretizzato in due fragranze persistenti, unisex, realizzate con essenze naturali, capaci di restituire ai turisti la memoria olfattiva del luogo, in cui hanno piacevolmente soggiornato, e ai sorrentini l’orgoglio di abitare una terra meravigliosa.” Una serata-evento spettacolare, organizzata dalla “Mauro Lorenzi Profumi”, con alcuni sponsor di eccezione, nell’incantevole scenario del Grand Hôtel Moon Valley di Vico Equense, ha concluso, in un clima entusiasmante, la giornata celebrativa. Più di duecento selezionati ospiti, provenienti anche dall’estero, da Milano, da Roma e da Napoli, hanno festeggiato la nascita delle due nuove fragranze, tra prova profumi, photo opportunity, musica, danza e gastronomia. L’attrice Debora Ostieri ha presentato l’applauditissimo concerto del cantante soul Antonio Marino, volto notissimo dei talent show X-Factor e The Voice of Italy, la cui voce straordinaria ha incantato il pubblico dei partecipanti. Una torta regale, infine, con il logo del brand, ha suggellato i festeggiamenti, tra i commenti euforici di molte personalità delle istituzioni, della cultura, del cinema, del turismo, dello spettacolo e dell’informazione.

“SORRENTE NOSTALGIE”: UN OMAGGIO A SORRENTO E ALLA COSTIERA SORRENTINA, CHE VIENE DAL CUORE

Romano, 44 anni, laureato in scienze politiche, lo stilista Mauro Lorenzi è reduce dal successo del suo brand “Mauro Lorenzi Profumi” e dalla straordinaria affermazione di “Septimontium”, collezione d’esordio, composta da sette fragranze di eccellenza create con essenze naturali, ispirate ai sette colli dell’Antica Roma. Il suo impegno creativo e imprenditoriale, nell’arte della profumeria, è ora dedicato a Sorrento e alla Costiera.

Dopo l’Urbe, ecco Sorrento e la sua penisola: come nasce questa ispirazione?

«Sono legato affettivamente a Sorrento e alla Costiera da decenni. Molte località, meno famose nel mondo, hanno molti profumi ad esse dedicate. Ho voluto aggiungere il mio omaggio, che viene dal cuore».

Perché ha intitolato la collezione“Sorrente Nostalgie”, con due sole fragranze, “L’Orange” e “La Mer”?

«Sorrento e la Costiera sono conosciute, nel mondo, per le bellezze naturali, nonché per i profumi degli aranci (o limoni) in fiore e del mare. A decine di persone, ho chiesto quali fragranze ricordasse loro Sorrento, ricevendo due risposte unanimi: “L’Orange” e “La Mer”. Un agrumato deciso, pieno di energia; uno iodato fresco, che trasmette il respiro del mare. Fatti con essenze naturali».

Un dono ideale, quindi, per chi arriva o parte da Sorrento, con il desiderio di tornarvi! Un souvenir turistico?

«Certamente un raffinato cadeau per i turisti, a costi ragionevoli. Due persistenti fragranze, da soli 50 ml cadauna, acquistabili anche singolarmente».

Che accoglienza ha ricevuto finora questa iniziativa che porterà il nome di Sorrento nel mondo? Due profumi come ambasciatori della nostra terra?

«Un’accoglienza molto positiva e incoraggiante da parte dei sindaci, a partire dal primo cittadino di Sorrento, dagli albergatori, dai ristoratori e dalle profumerie locali. Per questo, di intesa con la direzione dell’albergo che ospita il ricevimento di gala, su questa terrazza hollywoodiana, il mio amico e straordinario artista Antonio Marino ci regalerà alcune delle sue più belle interpretazioni della canzone classica napoletana e della musica internazionale»

"Non preoccuparti. Hai sempre scritto e scriverai ancora. Non devi far altro che scrivere una frase sincera. Scrivi la frase più sincera che sai" (Festa mobile, 1964)