SOLENNE OMAGGIO DI MANFREDONIA A LUCIO DALLA. SU RICHIESTA DELLO SCRITTORE RAFFAELE LAURO, “IL PIÙ GRANDE DEI PASTICCIERI 2014", IL GIOVANE PUGLIESE, ANTONIO DALOISO, CREERÀ “CARUSO”, UN DOLCE DEDICATO A SORRENTO E A LUCIO DALLA

20-03-2016

L’omaggio della città di Manfredonia al concittadino onorario Lucio Dalla, nel quarto anniversario della scomparsa del grande artista bolognese (1 marzo 2012 - 1 marzo 2016), è stato celebrato, con grande solennità, alla presenza del prefetto di Foggia, Maria Tirone, nella Sala Consiliare di Palazzo San Domenico. Il sindaco Angelo Riccardi, il giornalista Giuseppe Dimiccoli, il regista Vittorio Tricarico e il manager Enzo D’Onofrio hanno ricordato i loro rapporti amicali con Dalla, narrando episodi, del tutto inediti, che hanno riscosso l’applauso entusiasta del pubblico presente. Tricarico e D’Onofrio, in particolare, amici della prima infanzia dell’artista, hanno arricchito la cerimonia, confermando il clima gioioso delle scorribande del loro gruppo sulla spiaggia e nei pressi del castello, condividendo,min pieno, le interpretazioni contenute nei tre libri di Raffaele Lauro: “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento”, “Lucio Dalla e San Martino Valle Caudina - Negli occhi e nel cuore” e “Lucio Dalla e Sorrento Tour - Le tappe, le immagini e le testimonianze”. Nell’intervento di ringraziamento, che ha emozionato fortemente il pubblico presente e i numerosi rappresentanti della stampa, Lauro ha tracciato il profilo umano, poetico e musicale di Dalla, definendolo un “pontefice”, cioè un costruttore di ponti tra le città del Mezzogiorno, le comunità del Sud e le persone conosciute. Molti amici di Dalla hanno chiesto allo scrittore di continuare il suo tour, la prossima estate, in Puglia, fino alle Isole Tremiti. Nel corso del soggiorno pugliese, tra Barletta e Manfredonia, Lauro ha anche incontrato, con accesi dibattiti sulla piaga sociale del gioco d’azzardo, introdotti dai presidi, Carmine Gissi e Antonio Diviccaro, gli studenti dell’IISS “Michele Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia e quelli dell’IISS “Nicola Garrone” di Barletta. Questi ultimi hanno proiettato, in anteprima, alla stampa, un esilarante e intelligente docufilm, sul tema, preparato nei laboratori dell’Istituto, dal titolo: “Il gioco azzardo ti toglie anche le mutande”. Lo scrittore, infine, ha reso visita ai laboratori di pasticceria, a Barletta, del più famoso dei giovani pasticcieri italiani, Antonio Daloiso, vincitore, nel 2014, del talent show “Il più grande pasticciere”, andato in onda su Rai 2, impegnando lo straordinario, creativo e brillante pastry chef, a preparare “Caruso”, un nuovo dolce ad hoc, dedicato a Sorrento e a Lucio Dalla, rafforzando, in tal modo, il legame ideale, che si è creato, tra Sorrento, San Martino Valle Caudina, Manfredonia, Barletta e l’intera Puglia.

Torna Su