Linkedin Rss

RAFFAELE LAURO

Questo sito, oltre a illustrare gli elementi biografici essenziali di Raffaele Lauro, riferiti, in particolare, alla formazione culturale, all’attività di docente, di saggista, di pubblicista, di regista, di amministratore locale, di rappresentante delle istituzioni e di politico, raccoglie, in maniera più diffusa e documentata, l’intera opera narrativa dello scrittore, a partire dall’esordio, nel 1987, con il romanzo “Roma a due piazze”, Premio Chianciano di Narrativa Opera Prima 1987, fino a “La Trilogia Sorrentina”, un atto d’amore verso la terra natale: Sorrento e la Penisola Sorrentina. Nel 2017, la trilogia uscirà in lingua inglese, in formato pocket, insieme con il nuovo romanzo, “Don Alfonso 1890 - Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi”. L’opera narrativa è composta da quindici romanzi, pubblicati dal 1987 al 2016, legati da un unico sentimento: l’universo amore

Ritratto di Raffaele Lauro. A.Pincherle, Firenze, 1991

SANTO NATALE 2016 - CAPODANNO 2017 UN DONO AUGURALE PER I LETTORI

Questa pubblicazione raccoglie, in ordine cronologico, nella versione italiana e, di seguito, in quella inglese, le interviste rilasciate da Raffaele Lauro, autore di “Dance The Love - Una stella a Vico Equense”, terzo e ultimo romanzo de “La Trilogia Sorrentina” e le testimonianze dei relatori alle manifestazioni culturali di presentazione dell’opera, dal luglio al novembre 2016, da Vico Equense (27 luglio) a Presenzano (19 novembre). Le testimonianze sono state raccolte e ordinate da Riccardo Piroddi. Questa collazione, offerta ai lettori come dono natalizio 2016 e come augurio per il 2017, vuole tributare un omaggio collettivo alla protagonista del romanzo, la grande danzatrice russa Violetta Elvin, nata Prokhorova, ed esprimere un ringraziamento doveroso agli organizzatori delle manifestazioni e ai relatori, per il loro prezioso contributo di riflessione sull’opera.

Scarica l'ebook

"Non preoccuparti. Hai sempre scritto e scriverai ancora. Non devi far altro che scrivere una frase sincera. Scrivi la frase più sincera che sai" (Festa mobile, 1964)